Sunday, September 23, 2012 | Letto 28457 volte

"Mamma, ma se lei era Lilo...quello cos'era?"

Stitch? No, Sticchio!
Due bambini di 3 e 5 anni erano stati messi dal papà sul divano a guardare il loro cartone animato preferito in televisione: Lilo e Stitch.
Dopo pochi minuti, però, il programma si interrompe e al cartone animato subentra un film pornografico.
La mamma, che era a cucinare, insospettita dai mugugni e dagli strani suoni che uscivano dalla loro stanzetta, entra e vede una scena drammatica: la più grande piangeva e urlava con le orecchie tappate. Il più piccolo lacrimava immobile sul divano. Scioccante!

Il padre dei piccoli ha contattato i responsabili di rete che hanno risposto così:
"Abbiamo tecnologie avanzate che garantiscono la fornitura di contenuti che gli abbonati vogliono guardare. Stiamo lavorando con diversi partner e con i clienti per capire meglio ciò che è accaduto. Stiamo chiedendo spiegazioni alla Disney che ci ha mandato questo contenuto..."

Ero rimasto ai messaggi subliminali della Disney. Che siano passati alle maniere forti?

Notizia reinterpretata e raccolta da: Leggo.it

Categoria: acchiappacapre



 
 

AVVERTENZA - Alcuni dei contenuti di questa pagina potrebbero urtare la sensibilità di chi legge, pertanto obbligodifrequenza.it è un sito satrico/umoristico prettamente consigliato ad un pubblico adulto.

Obbligodifrequenza.it è un blog satirico umoristico e non rappresenta una testata giornalistica. Viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa ed i contenuti sono frutto di espressione della volontà personale dell'amministratore. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001

2012 © Tutti i diritti sono riservati - Obbligodifrequenza.it | Privacy Policy - P.iva 07211351213


Paperblog Marchio Registrato - Joe Pivello Realizzazione siti web - Solutionweb